mercoledì 27 gennaio 2016

Berlino, 1989, l’opera di ricostruzione della città dopo la caduta del muro. Ricerche al Politecnico di Bari

Berlino, 1989, l’opera di ricostruzione della città dopo la caduta del muro. Ricerche al Politecnico di Bari
BARI - Internazionalizzazione. Seminario di studi sull’architettura della capitale tedesca. Berlino, 1989, l’opera di ricostruzione della città dopo la caduta del muro. Accurate ricerche in corso presso il Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria e dell’Architettura del Poliba. Le lectio magistralis di due protagonisti dell’architettura. Berlino, capitale dal volto moderno e obbligato, riferimento necessario europeo con le tante espressioni dell’architettura che la storia le ha imposto in meno di un secolo.
E così Berlino è città dei primi del novecento e del Kaiser, Berlino della crisi del dopo guerra e degli anni venti, Berlino reinterpretata da Albert Speer, architetto del Reich, Berlino rasa al suolo (sopravviverà solo il 5% delle costruzioni), Berlino divisa in due blocchi, Berlino finalmente in uno, il muro che cade e la ricerca di una nuova identità.
Su questo tema sono in corso accurati studi presso il Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria e dell’Architettura (DICAR) del Politecnico di Bari. Le indagini hanno coinvolto anche diversi giovani studenti in architettura. Recentemente, alcuni docenti (Ardito, Ficarelli, Defilippis) hanno guidato un gruppo di laureandi, del corso di laurea in Architettura, in una ricerca dal titolo “Tettonica dell’edificio e costruzione dello spazio urbano”.    
In continuità con tali attività, il Politecnico di Bari, nell'ambito delle attività di internazionalizzazione, organizza venerdì, 29 gennaio, ore 9:30, presso il Dipartimento DICAR, Aula Magna “Domus Sapientiae” (campus universitario), un Seminario di Studi dal titolo “BERLINO”. Il seminario è incentrato sull’opera di ricostruzione della città dopo la caduta del muro (1989). 
Al centro dell’iniziativa ci saranno le Lectio Magistralis di due protagonisti di questa significativa esperienza in Europa. Si tratta di Hans Stimmann (La ricostruzione critica della città), che esporrà i contenuti del piano di ricostruzione, l’importanza di trovare una soluzione alla perdita di significato del tessuto urbano e di sviluppare la città in relazione con il suo passato; l’idea di città dialoga così con i piani di Schinkel e Hobrecht, distaccandosi dalle teorie moderniste. Il suo contributo è giunto alla definizione di questioni normative, procedurali, esecutive, alla scelta dei materiali e dei linguaggi che configurano la città odierna.
Christoph Sattler (La ricostruzione dell’identità del Berliner Schloss) illustrerà invece, il progetto, in cantiere, della ricostruzione dell’antico Castello di Berlino sull’isola dei Musei, concorso vinto con un architetto italiano, Franco Stella. Il progetto non prevede la ricostruzione nelle sue forme originarie, ma definisce una possibile “forma identitaria” del vecchio edificio; in tal modo si pone sulla scia che ha guidato l’intera opera di ricostruzione della città.
Hans Stimmann è stato Senatorbaudirektor (Direttore del Servizio di Pianificazione Urbana) della città di Berlino dal 1991 al 2006. In precedenza è stato membro dell’Istituto di Pianificazione urbana presso l’Università Tecnica di Berlino. Christoph Sattler (studio Hilmer & Sattler und Albrecht), architetto, è stato uno dei protagonisti di questa stagione: autore del masterplan per Potzdammer Platz, degli edifici Ritz Carlton Hotel e della Gemäldegalerie al Kulturforum.
All’iniziativa parteciperà Eugenio Di Sciascio, Magnifico Rettore del Politecnico di Bari; Giorgio Rocco, Direttore di Dipartimento dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura; Carlo Moccia, Coordinatore del corso di Laurea in Architettura. Sono previsti i contributi di Loredana Ficarelli “Il ruolo dell’Ufficio per lo sviluppo urbano a Berlino”; Franco Defilippis “La formazione degli spazi urbani di Berlino” e Vitangelo Ardito, “La tettonica degli edifici e la definizione dell’immagine urbana”. Seguiranno le Lectio Magistralis (10:50) di Hans Stimmann “La ricostruzione critica della città di Berlino” e (11:50) Christoph Sattler “La ricostruzione dell’identità del Berliner Schloss”. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming.

Nessun commento:

Posta un commento